Fosse per noi, letteralmente, non smetteremmo di parlare di Evolution Pulse e della sua bellissima ambientazione. Ma sappiamo che Fate può riservare infinite sorprese e mentre noi siamo ancora in procinto di raccogliere qualche aggornamento sul mondo che si evolve al battito del cuore, ecco che scoviamo grosse novità in arrivo!

Al momento sul web non si trovano proprio milioni di informazioni ma ci sono in ballo, non una, ma ben due versioni di Fate per notissimi videogiochi: Destiny e MassEffect.

destiny fateFate for Destiny

Al momento questo progetto è seguibile solo tramite pagina Facebook https://www.facebook.com/destinygdr?fref=nf ma spetriamo che presto le informazioni vengano raccolte su una pagina web che permetta a tutti di vederlo crescere rigoglioso (sì, noi di The Weird Warehouse siamo sempre schifosamente a favore dei lavori indipendenti).

Siccome il progetto è interessante e sappiamo che molti fan del gioco vorrebbero capire qualcosa di più su di cosa si tratta, abbiamo voluto raccogliere in questo articolo le informazioni attualmente disponibili. Teniamo comunque in considerazione che il gioco è totalment in progress e tante cose potranno ancora cambiare, l’articolo ha il preciso scopo di tenere viva un po’di attenzione su questo progetto, perchè possa essere sostenuto se piace e trovare, così, la sua strada!

Innanzitutto la compatibilità: si tratta di Fate Sistema Base, scelta graditissima vista la grande flessibilità che caratterizza il gioco, che permette di costruire ambientazioni e adattamenti che praticamente non potrebbero esistere altrimenti.

Inoltre attenzione che, da progetto iniziale, il gioco sarà completamente free to play.

Poi parliamo dell’ambientazione.

Il gioco è stra-conosciuto, quindi l’ambientazione in senso generale è nota. Ma un nuovo gdr può piacere anche a chi non conosce il gioco, non è obbligatorio, no? Quindi capiamo un attimo insieme di cosa stiamo parlando e diciamo che possiamo riassumere il focus del gioco così:

Durante l’Età Oscura, masse enormi di persone si spostarono per raggiungere La Torre in quello che comunemente viene chiamato L’Esodo. Queste carovane, seguite da colonne di persone affamate ed impaurite, sono state difese da Umani, Exo ed Insonni in egual maniera. E sono state vittima di feroci attacchi che hanno quasi portato all’estinzione della Luce. Tra quelle persone, potrebbero esserci alcuni Portatori, coloro che possiedono il Dono della Luce. Non spetta a te sapere chi di loro possiede la Luce, ma spetta a te proteggerli. A quanto pare, sembra che queste persone siano davvero l’ultima occasione che abbiamo per sopravvivere all’Oscurità. O almeno così dicono.

Questo è il racconto dell’Esodo, che ci porta all’interno di  un mondo disperatamente devastato dalle guerre interplanetarie. I nemici sono ovunque: su Marte i Cabal, su Venere i Vex, organismi viventi all’interno di macchine senzienti che tramano per risucchiare ogni cosa. Queste comunque non sono le uniche razze incontrabili; ci sono anche i Caduti e L’Alveare e atre ancora, sempre ammesso che vogliate incontrarli davvero, o che non siano loro a voler incontrare voi!

In tutto ciò l’unica speranza è la luce, o almeno chi la porta dentro di sè, segnato da un fato diverso. Il gioco quindi si dipana attraverso l’eterna lotta tra oscurità e luce, tra chi vuole assorbire la luce per nustrire l’oscurità e chi vuole proteggere la luce e chi ne è infuso.

Chi possiede la luce spesso non sa di averla, non sa di dover essere protetto per questo, ma è dotato di carisma, di un suo colore, e può controllare gli elementi dell’universo: Fuoco, Arco e Vuoto. Guardiani che non sanno che stanno per diventare eroi.

Il fulcro del loro potere è il Viaggiatore, potestissima esistenza capace di terraformazione, eternamente braccata dall’oscurità per ragioni fondamentalmente ignote e ataviche.

l’Oscurità è l’antico e acerrimo nemico del Viaggiatore e che le sue armate hanno invaso il Sistema Solare e hanno quasi sterminato l’Umanità senza riuscirvi completamente.

Questo e molto altro ci aspetta nel gioco. L’ambientazione e la Lore del videogame sono praticamente sterminati e densi di misteri ancora irrisolti.

destinyQuel che sappiamo del sistema di gioco.

Sappiamo che i punti luce saranno imprescindibili, come impresciendibili sono per il gioco stesso. Si useranno al posto dei punti fato e permetteranno di utilizzare un talento particolarmente potente. Ci saranno features a parte che prevederanno la spesa in punti luce (quindi non potranno essere spammati a caso) e che riguarderanno probabilmente i Guardiani.

Dopo ogni scena il Narratore potrà definire, o lasciare ai dadi, un numero di Punti Luce da assegnareda, 1 a 5 (4dF+1), come ricompensa per azioni e successi “leggendari” o particolarmente ben riusciti ed utilizzando Talenti Primari e Secondari secondo la descrizione della Sottoclasse di appartenenza.

Ci vengono anche “spoilerate” alcune classi e sottoclassi del gioco, con talenti primari e secondari molto interessanti, i cui effetti vanno ovviamente scelti all’inizio della sessione:

Titano difensore, con Guardia dell’alba, Granata e Pugno della distruzione.

titano difensore

Cantore del sole stregone con Radianza, Granata e Bruciatura.

Lama danzante cacciatore con Lama ad arco, Granata, Assalto lampo

Potete visitare la pagina Facebook per capire bene che cosa conferisce ogni talento, nel mentre l’ambientazione l’abbiamo capita, aspettiamo nuovi sviluppi sul sistema e su come le dinamiche del Videogame andranno ad integrarsi con Fate e le sue features, è quello che alla fine ci convincerà a provare il gioco oppure no! 🙂




About the author

Michela Bonelli

Amo la natura, il mio orto, i miei gatti e la vita frugale. Ma soprattutto i fiumi di inchiostro, la birra e il suono dei dadi che rotolano.

1 Comment

Leave a Comment