Warning: Declaration of Custom_Menu_Wizard_Walker::walk($elements, $max_depth) should be compatible with Walker::walk($elements, $max_depth, ...$args) in /home/theweir9/public_html/weirdzine.com/wp-content/plugins/custom-menu-wizard/include/class.walker.php on line 0

Warning: Declaration of Custom_Menu_Wizard_Sorter::walk($elements, $max_depth = 0) should be compatible with Walker::walk($elements, $max_depth, ...$args) in /home/theweir9/public_html/weirdzine.com/wp-content/plugins/custom-menu-wizard/include/class.sorter.php on line 0
Spunti per avventure • Il Tappabuchi • The Weird Warehouse

Nella toolbox di ogni Game Master che si rispetti non possono mancare piccoli spunti per avventure pronti da tirare fuori al momento giusto.

Può essere una sessione di gioco da ravvivare in extremis, oppure può essere un’idea per un colpo di scena, per un nuovo PNG che abbia qualcosa da raccontare. Per i giocatori invece può essere l’idea giusta per un background diverso da solito.

E siccome praticamente a tutti serve qualche spunto da tirare fuori dal cilindro ogni tanto, da oggi vogliamo darvi una mano noi!

Con questa uscita nasce una nuova rubrica che, frugando qui e là, vi suggerirà qualcosa di succoso pronto da usare per qualunque gioco di ruolo.

Lo spunto di oggi viene da Il Tappabuchi, un racconto weird, brevissimo, scritto da Cherry Darling che può venir buono in molte occasioni.

Il personaggio protagonista che viene delineato brevemente è una donna con la strana capacità di vedere attorno a sè le anime dei defunti in forma di ombre vaganti. Il racconto, più che la storia in sè, ci aiuta a delineare il personaggio ed entrare per un minuto di lettura nella sua strana vita.

Ecco quindi che il tappabuchi, da brevissimo stralcio letterario, si trasforma in un ottimo PNG pronto all’uso per le vostre avventure a giochi di ruolo horror o weird. Ma, come dicevamo, la strana ragazza del racconto può anche diventare un bel PG dal complicato background.

Lo spunto per un’avventura, invece, qui viene da una delle più classiche meccaniche: cosa succederebbe se, a partire da una donna, che per prima si accolla questo strano dono, progressivamente, ad uno ad uno, tutte le persone iniziassero a veder camminare delle ombre come evanescenti danzatori?

Come introduzione sembrerebbe particolarmente adatta ad ambientazioni horror ma cosa succederebbe se le ombre, come in una delle puntate del Doctor Who, non fossero morti ma frutto di una pericolosa tecnologia? Se tutti quanti improvvisamente trovassero conforto (o disperazione) dalla capacità di vedere dei morti che, in realtà, morti non sono, quali interessi potrebbero muovere questi strani esperimenti?

Ma il contesto può funzionare, naturalmente, anche per avventure fantasy, dove le ombre potrebbero tornare a muoversi tra noi per i capricci di qualche strano essere o in ambientazioni dove il confine tra i piani potrebbe stare collassando…

Di certo il racconto Il Tappabuchi fornisce spunti interessanti sia sul piano dei personaggi che sul piano delle trame, a voi la fantasia!


 

Potete scaricare il racconto gratis qui: IL TAPPABUCHI

Se gradite gli spunti che il racconto vi darà, sostenete l’autrice acquistando il titolo per 1,05€ qui: Il tappabuchi: Un racconto breve

Leave a Comment